Riflessioni su “Omogenitorialità, adozione e affidamento famigliare”

Negli ultimi anni si è assistito ad un significativo incremento delle realtà omogenitoriali. La scarsa conoscenza dell’argomento, unita ai pregiudizi ed alla disinformazione ha ostacolato il percorso di numerose coppie omosessuali con il desiderio di creare una famiglia. Il Prof. Francesco Bilotta, docente presso l’Università degli Studi di Udine e fondatore – insieme ad altri – della Rete Lenford*, nel suo saggio “Omogenitorialità, adozione e affidamento famigliare” offre un’esauriente panoramica sulla realtà legislativa italiana che si scoprirà essere ricca di lacune sull’argomento.

L’autore per iniziare, analizza il concetto di “famiglia”, ovvero il luogo dell’esercizio delle prerogative genitoriali spiegando che l’odierno concetto tradizionale di famiglia eterosessuale è destinato a cambiare, adattandosi alle tendenze ed alle nuove realtà omosessuali e omogenitoriali. È innegabile che l’orientamento sessuale e la famiglia siano due concetti strettamente legati ed il processo che porta alla nascita di un bambino rientra inevitabilmente negli argomenti discussi dagli esperti del settore.

Sostanzialmente, ad oggi, due persone dello stesso sesso che scelgono di avere un figlio devono superare non solo ostacoli burocratici ma anche economici, infatti il costo della fecondazione assistita è molto elevato e per due futuri omogenitori è praticabile solo in alcune strutture all’estero, dunque, come afferma Bilotta, “solo ai ricchi è dato di poter rendere effettivo il proprio progetto di vita.”

Inoltre, si riflette sulla scelta di privare dell’esperienza della genitorialità una coppia che decide di essere coerente con il proprio orientamento sessuale, combattendo contro uno Stato quasi completamente assente ed impassibile ai loro problemi. La legge italiana è infatti essenzialmente muta sul tema ed il “totale immobilismo del legislatore italiano”, come lo definisce Bilotta, è ingiustificabile in un Paese come l’Italia, membro dell’Unione Europea.

Nel saggio, l’autore affronta inoltre argomenti delicati come l’adozione e l’affidamento, spiegandone le differenze ma evidenziandone ad oggi,l’impossibilità di accedervi per coppie omosessuali. L’affidamento è una condizione temporanea che permette al minore di mantenere i rapporti con la sua famiglia originaria; in questo caso, non è in discussione lo status legale della famiglia che richiede l’affidamento ma solamente il benessere del bambino in difficoltà. L’adozione invece, costituisce di fatto un rapporto giuridicamente rilevante ed in Italia il presupposto per adottare è il matrimonio. Di conseguenza, le coppie omosessuali desiderose di adottare un bambino non possono farlo perché la legge gli vieta di unirsi in matrimonio e la semplice convivenza non è considerata una garanzia.

Fornendo esempi di sentenze passate in giudizio, il Prof. Bilotta sostiene che l’interesse primario dei giudici debba essere quello di una decisione consona alle esigenze del bambino e che la scelta in merito all’adozione o all’affidamento non debba essere influenzata dall’orientamento sessuale di coloro che ne fanno richiesta.

L’attenta lettura del saggio permette di rivalutare i limiti del concetto di “famiglia”, oggi in continuo cambiamento. Questo aspetto non può certamente essere sottovalutato dai giuristi che devono prendere atto dell’esistenza di nuove realtà in costante aumento e che meritano pertanto una revisione delle normative che le riguardano.

*Rete Lenford è una rete di avvocati che si occupa della tutela giudiziaria delle persone omosessuali

Di Costanza Morini
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...